Shared hosting con tecnologia container

0
839
Shared hosting con tecnologia container

Settembre è stato un mese fantastico, abbiamo rilasciato uno degli aggiornamenti più importanti dal 2001 quando abbiamo attivato il primo servizio di Hosting, praticamente 20 anni fa.

I prodotti oggetto di aggiornamento sono tutti i profili di shared hosting:

  • Dominio+Mail
  • Agile
  • Smart
  • Genius
  • Host Dev

Principali nuove funzionalità e miglioramenti

Aggiornamento interfaccia grafica DirectAdmin

DirectAdmin è ora meglio integrato all’interno dell’area clienti con una skin moderna a icone e responsive.
Sono stati risolti i problemi randomici di collegamento che richiedevano l’inserimento password da parte dell’utente.   

Versioni PHP disponibili e miglioramenti UX

Tutte le versioni di PHP attive sul server sono ora FPM, per garantire migliori performance e stabilità. È ora possibile modificare la versione direttamente nell’home page di DirectAdmin.

Configurazione PHP

È stata sensibilmente migliorata la configurazione di base del PHP, rendendola ancora più compatibile con tutti i principali CMS (WordPress, Joomla, PrestaShop, Drupal, Magento).
All’interno di DirectAdmin è disponibile una nuova funzione per personalizzare alcuni parametri come ad esempio il max_execution_time

Versione PHP personalizzata per i sottodomini

È ora possibile scegliere una versione differente di  PHP per i sottodomini rispetto al dominio principale.

Incremento della potenza per tutti i profili

Per tutti i profili di shared hosting sono stati aumentati i processi PHP utilizzabili:

  • Agile da 2 a 20
  • Smart da 4 a 20
  • Genius da 6 a 20

Introduzione tecnologia container

Ogni singolo dominio ha ora un suo container personale: tutti i suoi processi vengono quindi inseriti in un lightweight container al quale viene assegnata una quantità di CPU e RAM prestabilita.

Auto SSL

Ora, la nostra funzione di auto generazione del certificato SSL cerca di generare ed installare automaticamente un certificato SSL valido ogni ora. 

Forzare SSL

È ora possibile forzare tutte le connessioni in HTTPS dal pannello di controllo DirectAdmin senza dover predisporre un .htaccess specifico.

Accesso MySQL dall’esterno

È ora possibile abilitare l’accesso ai database MySQL dall’esterno, semplicemente autorizzando uno specifico IP.
Rimane valido anche il metodo alternativo (più sicuro in quanto criptato) tramite tunnel SSH.

Aggiornamenti Webmail

La webmail è ora accessibile tramite protocollo sicuro all’indirizzo https://webmail.nomedominio.it
La UI è completamente responsive e mobile ready.

Chiave Pubblica

È ora possibile inserire una chiave pubblica per potersi collegare in SSH senza dover digitare password.

Un file manager tutto nuovo

Il File manager è ora aggiornato ad una versione “os style”, con più funzionalità e una UI più moderna.

Aggiornamento Application Manager

Ora l’application manager ufficiale è Softaculous, il pluripremiato framework per installare e tenere aggiornati i CMS.
È possibile installare in un click più di 400 applicazioni, gestirne lo staging, la migrazione e gli aggiornamenti, tutto da un’unica interfaccia web.

Aggiornamento Host Dev

Anche Host Dev è stato aggiornato e gode del nuovo pannello DirectAdmin. Inoltre ora può inviare 50 email giornaliere (il limite precedente era 0).

Conclusioni

Con questo aggiornamento i servizi di shared hosting diventano ancora più sicuri e performanti grazie alla tecnologia container.
Poter dare un livello di CPU e RAM permette di mantenere le applicazioni CMS su un servizio dai costi contenuti senza dover per forza passare a sistemi dedicati come VPS o Server Dedicati.
La scalabilità è in tempo reale, senza spostarsi di server è possibile aumentare le risorse per far fronte alle nuove richieste computazionali e il tutto con la massima trasparenza, perché dal pannello di controllo DirectAdmin è possibile vedere in tempo reale i consumi di CPU e RAM.

Si rafforza sempre di più la partnership fra Host e DirectAdmin avviata nel 2004. Grazie ad un forte lavoro di integrazione l’utente può fruire dei servizi e navigare fra area clienti e DirectAdmin mantenendo un’elevata fluidità senza dover digitare nuove password.

Lo shared hosting si re-inventa e diventa ancora più flessibile, uno strumento dai costi contenuti ma dalle performance che possono scalare con le esigenze del vostro sito web.
Tutte le nuove attivazioni vengono già fatte sui server di nuova generazione, mentre se hai un prodotto attivato prima del 22 settembre 2020 ti verrà convertito automaticamente e gratuitamente alla nuova tecnologia.

Se vuoi richiedere in anticipo la conversione mandaci un’email a: converti@host.it e faremo in modo di anticipare la conversione del tuo shared hosting, nel nuovo shared hosting con tecnologia container.

CONDIVIDI
Articolo precedente350.000 siti WordPress potenzialmente attaccabili
CEO - Host S.p.A. Cosa faccio nella vita?! Sono un hoster, un albergatore possiamo dire, ma su internet. Il mio lavoro è ospitare chiunque voglia fare un sito internet (personale, aziendale, etc…) sui miei server. La passione per l'informatica è diventata quindi il mio lavoro e ci ho fatto nascere la mia azienda, con tutti i suoi brand, nell'ordine: DNShosting.it, JoomlaHost.it e Colt.Academy. Nel 2017 tutto si è unificato sotto un unico ed evocativo brand HOST.IT con la sua HOST ACADEMY per la parte relativa ai corsi di formazione. Potete seguirmi su LinkedIn (https://www.linkedin.com/in/marcomangione/) e Twitter @MarcoMangione

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Per favore inserisci il tuo nome qui