Authinfo e Norme di Buona Condotta del Registrar

0
825

Circa un mese fa ho avuto il piacere di partecipare a due giorni di corso presso il CNR di Pisa. Il corso è stato organizzato dal Registro IT e la partecipazione era rivolta ai Registrar.

Questo articolo ha lo scopo di condividere con voi informazioni utili relative all’authinfo e all’importanza della verifica dei requisiti soggettivi.

L’authinfo è una “password” associata a ciascun nome a dominio che deve essere comunicata al registrante del dominio a fronte della registrazione o trasferimento da altro provider. E’ un dato personale e indispensabile per compiere le operazioni di mantenimento sul nome a dominio, come ad esempio: modifica del registrante e trasferimento del dominio.

Per dinventare Registrar e mantenere il contratto in essere con il Registro è doveroso rispettare alcuni obblighi attinenti alla registrazione e mantenimento del dominio.

Attraverso la firma del contratto il Registrar si impegna a:

  • Comunicare l’authinfo al registrante in modo sicuro e riservato entro 5 giorni dal compimento delle operazioni di modifica registrante e registrar, al fine di garantire la corretta gestione. A questo scopo, il registrante del dominio deve poter aver modo di acquisire facilmente l’authinfo.
    Il registrar si obbliga a modifcare l’authinfo nel caso in cui vi sia una modifica del registrar o registrante e nel caso in cui lo stesso ne chieda la variazione.
  • Verificare le credenziali del registrante rispetto all’operazioni richieste ad esempio registrazione o gestione del dominio.
  • Non ostacolare ma collaborare con il registrante nel caso in cui desideri il trasferimento verso altro registrar.
  • Effettuare la cancellazione di un nome a dominio soltanto a fronte dell’autorizzazione del registrante ad esempio decorsa la data di scadenza del mantenimento del dominio ovvero il vincolo in base al quale il Registrar era obbligato al mantenimento.

Gli obblighi qui sopra indicati non devono venir meno anche in caso di eventuali problematiche derivanti dal rapporto tra registrante e il rivenditore ad esempio in caso di insoluti o incomprensioni tra le parti.

La differenza tra registrante del dominio e proprietario del prodotto hosting e cosa può fare il registrante del dominio per entrare in possesso dello stesso è stata dettagliata in due articoli pubblicati un paio d’anni fa e recentemente aggiornati:

Qui di seguito, invece, desidero descrivere le modalità per recuperare l’authinfo da parte del registrante a seconda dei casi.

Partiamo dall’assioma che: l’intestatario del dominio può richiederci in qualsiasi momento il rilascio dell’authinfo.

I casi sono due:

  1. il registrante del dominio coincide con il proprietario del prodotto attivo e possiede il login nell’area cliente host.it / area cliente
  2. il registrante del dominio non è il proprietario del prodotto attivo (sia esso hosting o mantenimento dns)

Nel primo caso l’authinfo è recuperabile accedendo all’area cliente host.it e al seguente link è raggiungibile la guida creata appositamente per questa operazione.

Nel secondo caso, invece, la richiesta dovrà essere inviata via email dal registrante del dominio al nostro contatto commerciale info@host.it allegando a seconda dei soggetti la seguente documentazione:

Persone fisiche: fotocopia della carta d’identità e il codice fiscale dell’intestatario del dominio.

Soggetti dotati di partita iva: è necessario inviare la richiesta in carta intestata, visura camerale e fotocopia del documento d’identità fronte e retro del rappresentante legale. Nel caso in cui il contatto fosse cambiato, potrà esserci inviato il documento del nuovo amministratore delegato visibile nella visura camerale e atto di cessione del dominio.

Altri soggetti dotati di codice fiscale numerico: (come ad esempio le associazioni / enti no profit) non è necessario inviarci la visura camerale. Nel caso in cui il presidente non fosse più in carica, potrà essere inviato il documento che ne attesti la modifica o statuto associativo in cui si evinca il nuovo nominativo.

In caso di mortis causa: è necessario inviare il certificato di morte, l’atto di successione e il documento d’identità del nuovo intestatario.

Nel caso in cui l’email dell’intestatario del dominio non fosse più un contatto valido, la richiesta dovrà riportare anche il nuovo contatto mail in modo che l’authinfo venga inviato al nuovo indirizzo. Verrà in questo modo aggiornato il contatto mail del registrant contestualmente al rilascio dello stesso.

Prima di evadere la richiesta, per ragioni di trasparenza, avviseremo l’attuale gestore del prodotto attivo della decisione dell’intestatario circa la ricezione dell’authinfo.

Conclusioni

Host.it rispetta le norme di buona condotta indicate nel contratto stipulato con il Registro IT fornendo l’authinfo al registrante del dominio. Il mancato rispetto del regolamento può comportare la recissione del contratto e la cancellazione dalla lista dei Registrar. Secondo i dati del Registro solo nel 2017 i registrar cancellati sono stati 5 e i registrar inadempienti 23.

Il nostro impegno nel rispettare le policy è costate. Il tempo dedicato e la trasparenza nei vostri confronti sono valori che ci contraddistinguono e sono parte integrante dei valori della nostra azienda Host S.p.A.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Per favore inserisci il tuo nome qui