IBM #reloop2: quando l’Open Source la fa da padrone!

0
734

Lunedì 20 aprile 2015 si è svolto presso il Client Center di IBM (con sede a Segrate) un evento dedicato principalmente a illustrare e promuovere le performance della piattaforma Power8. Si tratta dell’architettura che costituisce la sintesi di anni di studio e ricerca condotti dalla Open Power Foundation, un consorzio formato da IBM e altri grandi nomi della tecnologia tra i quali Google, Nvidia, Samsung e Canonical nell’ambito dell’high-performance computing.

 

La giornata si è divisa in due momenti. Durante la mattinata si sono alternati sul palco numerosi partner IBM e aziende esterne alla rete che hanno portato la loro testimonianza sulle potenzialità della piattaforma Power8. Fra i numerosi speakers, c’erano anche i nostri colleghi Alessandro e Andrea, che hanno raccontato le loro impressioni sulle potenzialità della piattaforma frutto di due settimane di test ed esperimenti. Il protagonista indiscusso della loro presentazione, che trovate qui di seguito, è stato il sito di joomla.it!


Per poter testare al massimo le performance di TurboLAMP – lo stack per applicativi web ad alte performance promosso da IBM e costruito sopra la piattaforma Power8 utilizzando come database MariaDB e come application server ZendServer – i nostri ragazzi hanno deciso di utilizzare un’istanza clone del sito di joomla.it e di tempestarlo di migliaia di richieste simulando possibili interazioni utente. Il confronto tra le performance del sito di test e di quello di produzione hanno messo alla luce la robustezza e l’affidabilità della soluzione progettata da IBM.

 

 

La collaborazione tra JoomlaHost, Zend, MariaDB e IBM ha generato un progetto di test caratterizzato dalla professionalità, l’esperienza, l’entusiasmo e l’innovazione tecnologica di ognuna delle parti coinvolte e si è infine espressa in un workshop pomeridiano che ha messo in evidenza alcuni messaggi importanti, come affermano Maria Luisa Raviol di MariaDB e Elena Brambilla di Zend , tra i quali:

  • I valori dell’Open Source e l’innovazione che porta nelle attività di business
  • La semplicità di accesso e realizzazione di una soluzione entry level nel mondo Linux/Lamp
  • L’elevato valore aggiunto che il connubio Power8 (IBM) e Open Source (Joomla, MariaDB e PHP) possono veicolare ciascuno a vantaggio dell’altro.

Volevamo ringraziare IBM per le macchine rese disponibile per il test e per tutto l’aiuto dato dal team del Client Center di Segrate per averci permesso di effettuare questo tipo di test e aver organizzato il nostro talk.
Sentiremo sicuramente ancora parlare in futuro di Power8 nel mondo open source.

CONDIVIDI
Articolo precedenteMySql 5.7 sta per arrivare!
Prossimo articoloAprile 2015 – I numeri di Joomla!®
Web & Social Media Marketing - Host S.p.A. - Adoro la comunicazione, comunicare e interagire con gli altri. La mia mission nella vita è "non annoiarmi mai" per questo mi piace fare esperienze lavorative in ambiti diversi, purché ci sia l'opportunità di incontrare persone stimolanti e imparare cose nuove. Social addicted con una passione sfrenata per il nuoto, il rock e la fotografia. Mi trovate su Twitter (@AliceGallerani) e su LinkedIn linkedin/alicegallerani

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Per favore inserisci il tuo nome qui