Quante sono le versioni di php e come possono influenzare il tuo sito web

0
2306
versioni php

Sappiamo che la versione di php utilizzata su un web server è molto (ma molto) importante per il corretto funzionamento di un sito web, soprattutto quando parliamo di cms in continua evoluzione come Joomla! e WordPress. Ma come funziona lo sviluppo di php e come si comporta JoomlaHost con i propri utenti?

Lo sviluppo di php

Partiamo con il presupposto che php è un linguaggio di programmazione in continua evoluzione e che circa ogni mese esce una nuova versione di ogni branch (ramo di sviluppo).
Mentro scrivo questo articolo sono ufficialmente supportati tre branch di php, la versione 5.4, la 5.5 e la 5.6

Ogni ramo di sviluppo di php (per esempio quello della versione 5.5) è supportato per due anni a partire dalla sua prima versione rilasciata, durante questo periodo risoluzioni a bug di funzionamento e sicurezza vengono rilasciati regolarmente in base ai report che la community riceve regolarmente da tutti gli sviluppatori php del mondo.

Terminati questi primi due anni ogni branch viene ancora supportato per un anno intero, ma solo per eventuali problemi di sicurezza e non più per quelli di funzionamento.

Quali sono le versioni di php ufficialmente supportate al momento?

 

Versione php 5.4: Questa versione è mantenuta dalla community esclusivamente per correzioni relative alla sicurezza, siamo quindi nell’ultimo anno di supporto dopo i primi due anni di supporto “attivo”. Il 14 settembre 2015 il team di php manderà in EOL (End Of Life, che letteralmente significa “fine della vita”) questa versione, che non riceverà più alcun tipo di aggiornamento a partire da questa data.

Versione php 5.5: La versione 5.5 è nella sua fase di supporto attivo (i primi due anni) che termineranno il 20 giugno 2015, quindi andrà in EOL il 20 giugno 2016, cioè dopo un anno di soli aggiornamenti di sicurezza a partire dal termine del supporto attivo.

Versione php 5.6: La versione 5.6 è nella sua fase di supporto attivo, la sua prima release è stata rilasciata il 28 agosto 2014 quindi è la più giovane versione di php attualmente supportata.
Fino al 28 agosto 2016 godrà del supporto attivo (risoluzione di bug di funzionamento e sicurezza) fino a quando il 28 agosto 2017 verrà mandata in EOL.

Quale versione di php adottare allora?

Quale versione di php dovrebbe quindi rendere disponibile un provider internet come noi ai propri utenti?
Immediatamente la prima risposta che viene alla mente è “Tutte quelle supportate!” ma noi cerchiamo sempre di agire in base alle esigenze reali dei nostri utenti e, qualche mese fa quando ci apprestavamo a decidere quali e quante versioni di php rendere disponibili sui nostri hosting oltre alle versioni 5.3 e 5.4 all’inizio del 2015, abbiamo deciso di procedere in un altro modo.
Come avrete letto dai nostri precedenti due articoli sulla diffusione dei cms sulle nostre piattaforme di hosting il 75% dei nostri utenti utilizza joomla! E di questo 75%, un 30% utilizza ancora una versione 1.5
Qua nasce un piccolo problema, sul sito di joomla.org troviamo infatti una pagina abbastanza diretta che ci indica che la versione 1.5 non funziona correttamente con la versione di php 5.4 e superiori, come fare allora?

Ecco come stiamo operando per i nostri clienti

 

Dalla scorsa settimana il nostro team sistemistico ha cominciato ad eseguire gli aggiornamenti php e del web server apache sulle macchine di hosting, ecco come stanno agendo nel dettaglio.

La nostra procedura di aggiornamento prevede una verifica delle versioni dei cms presenti all’interno dei nostri hosting e, in base alla versione utilizzata, l’impostazione della versione di php più adatta a quella specifica versione di quello specifico cms.

Abbiamo deciso di lasciare agli utenti con vecchie versioni di joomla! e altri cms “datati” la possibilità di continuare ad utilizzare la versione 5.3 di php per un certo periodo di tempo (anche se non più supportata), partiremo poi con un piano di comunicazione specifico nei mesi a venire (con consigli e tutorial dedicati) per spingere queste utenze a migrare a versioni più aggiornate dei loro cms e quindi a versioni supportate di php.

A tutti gli altri utenti con versioni di cms aggiornate invece verrà resa disponibile la versione di php 5.5, con la possibilità di scegliere eventualmente la versione 5.6 dal nostro pannello di controllo.

Gli utenti nell’uno o nell’altro gruppo ricevono quindi comunicazioni specifiche e diversificate e saranno informati sulla versione di php che ci appresteremo a rendere loro disponibile, con informazioni specifiche sul ciclo di mantenimento e sviluppo della loro versione.

Perché è importante utilizzare nuove versioni di php per l’utente

Utilizzare le nuove versioni di php 5.5 e 5.6 è davvero premiante!

Prendendo in esame siti web sviluppati in Joomla! e WordPress, abbiamo riscontrato un miglioramento delle performance (velocità di accesso al sito web, compilazione degli script in php e utilizzo di memoria RAM) di quasi il 40% rispetto alle vecchie versioni di php 5.3 e 5.4.

Vogliamo parlare inoltre della gestione della cache di php 5.5 e 5.6?

L’estensione Opcache, disponibile su tutte le nostre tipologie di hosting, migliora le prestazioni di PHP memorizzando script precompilati nella memoria RAM, eliminando così la necessità di caricare e analizzare gli script ad ogni richiesta e riducendo quindi di gran lunga il tempo di caricamento di ogni singola pagina.
Importanti piattaforme come ad esempio moodle oppure prestashop consigliano sui loro siti web l’utilizzo di Opcache sui server di hosting per migliorare le performance e quindi la velocità di accesso al sito web.

Importante aggiornamento anche per il web server apache

 

Ci sono novità anche per Apache, il server web che sottende al funzionamento di php che sarà aggiornato dalla versione 2.2 alla 2.4, ho chiesto al nostro sistemista Giuseppe Patania quali saranno le differenze rispetto alla vecchia versione utilizzata, questa è la sua risposta:

“I miglioramenti saranno evidenti: diversi moduli (come mod_ssl, mod_cache,mod_include) sono stati rivisti e aggiornati, altri sono stati aggiunti migliorando e sostituendone quelli vecchi (ad esempio mod_sed sostituisce e ed estende le funzionalità offerte da mod_substitute), inoltre Apache 2.4 utilizza un minore quantitativo di memoria rispetto al suo predecessore.
Migliorano le prestazioni complessive anche grazie ad MPM Event, il nuovo modulo per la gestione dei processi che, con questa versione, esce dallo stadio di sviluppo e diventa pienamente supportato.”

Per finire, tu che versione di php preferisci e quale usi in locale per lo sviluppo? Scrivilo nei commenti e condividi l’articolo sui social network!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Per favore inserisci il tuo nome qui